mercoledì, Ottobre 28

Mese: Ottobre 2020

Cosa ci ha lasciato Sex And The City? È una serie problematica?
Film e Serie TV, Intrattenimento

Cosa ci ha lasciato Sex And The City? È una serie problematica?

Sex And The City è una serie fantastica ma anche problematica, per una semplice ragione: suscita emozioni contrastanti tra loro. Oscilla tra il capolavoro e il guilty pleasure, tra l'avanguardia e il cliché, tra l'emancipazione e lo stereotipo, tra l'idealizzazione e il realismo. Spesso mi capita di vedere come la critica moderna si scagli pesantemente contro questa serie per diversi motivi. Dal personaggio controverso e ultra-criticato di Carrie Bradshaw ai due film che non rendono assolutamente giustizia a questa serie. Tutte critiche assolutamente valide, ma che non devono demonizzare la visione di quest'opera, semmai arricchire ulteriormente l'analisi di un'opera già molto ricca. Sex And The City: i pro Il primo punto di forza che salta all'occhio, nonché quello più ribad...
La disparità tra uomini e donne nel mondo della poesia. Con l’intervento di Gennaro Madera.
Intrattenimento

La disparità tra uomini e donne nel mondo della poesia. Con l’intervento di Gennaro Madera.

“Tanto gentile e tanto onesta parela donna mia quand’ella altrui saluta,ch’ogne lingua deven tremando muta,e li occhi no l’ardiscon di guardare.” Così inizia la  celebre poesia “Tanto gentile e tanto onesta pare” di Dante Alighieri composta per la sua amata Beatrice. Ad oggi, ci sembra lontano il tempo in cui i poeti scrivevano per le loro “donne angelo”, ma oggi è ancora così? Le donne sono ancora oggetto delle poesie d’amore degli uomini o sono riuscite anche ad esprimere il proprio amore divenendo autrici delle proprie poesie? Da accanita lettrice mi sono chiesta se anche nel mondo della scrittura, e in particolar modo nel campo della poesia, esiste una disparità tra uomini e donne. Qui su Equalilab.it voglio rendervi partecipi dei miei pensieri e del mio interessa...
Musica e Comunità LGBTQ+: 5 artisti tutti da scoprire
Intrattenimento, LGBTQ+, Musica

Musica e Comunità LGBTQ+: 5 artisti tutti da scoprire

Anche il mondo della musica si ritrova ad accogliere nuovi cantanti appartenenti alla comunità LGBTQ+, diventando ogni giorno più inclusivo. Gli anni passano e la musica si tinge sempre più di arcobaleno (e di tanti altri colori). Al giorno d’oggi non è poi così scioccante leggere di nuovi artisti che trovano il coraggio di fare coming-out con il mondo, rivelando così parte della propria esistenza con coraggio. Ognuno di loro offre con la loro arte un modo di esprimere e raccontare di sé e delle proprie esperienze diverso ed originale. Parole e suoni che ci toccano l’anima e ci fanno sentire a casa e compresi. Ecco la musica di 5 artisti LGBTQ+ che forse non conoscevi già: GIRL IN RED Girl In Red Pseudonimo di Marie Ulven Ringheim, è una giovane cantautrice indie norvegese...
Petra De Sutter: prima ministra transgender
Attualità e Politica, LGBTQ+

Petra De Sutter: prima ministra transgender

Per la prima volta in Europa, in Belgio, una donna transgender diventa ministra delle finanze pubbliche e vicepresidente del Consiglio: il suo nome è Petra De Sutter. Nata nella città fiamminga di Oudenaarde nel 1963, è attiva in politica da diverso tempo con esperienze di incarichi anche in Parlamento Europeo: nel 2019 è stata eletta eurodeputata e presidente della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori. E' anche senatrice e membro della delegazione belga del Consiglio di Europa. L'accoglienza del nuovo governo In un'intervista pubblicata sul suo sito web, la ministra Petra De Sutter dichiara: Avevo quarant'anni quando ho deciso di diventare pienamente la donna che sono sempre stata e a causa di questa decisione ho perso colleghi, conoscenti e p...
Fumetti Equali – #2: la salute mentale
Fumetti Equali, Intrattenimento

Fumetti Equali – #2: la salute mentale

Ciao persone! Siamo di nuovo noi, Annalisa e Mackenzie di Parla con Kitsune! Siamo alla seconda puntata della nostra rubrica targata EqualiLab Fumetti Equali. Per chi non avesse ancora letto il primo articolo della rubrica (che potete recuperare qui), ogni mese consigliamo quattro fumetti – uno alla settimana, insomma – dedicati a uno specifico tema che crediamo meriti di essere conosciuto da più persone possibili. Anche la mente ha bisogno di cure Il 10 ottobre si festeggia la Giornata Internazione della Salute Mentale, istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per sensibilizzare le persone in merito a tutti quei disturbi che nella concezione generale passano spesso in secondo piano, come la depressione, la bipolarità, l'anoressia, la bulimia, la schizofreni...
Non puoi definirti antirazzista, se dici “ne*ro” e “di colore”
Antirazzismo, Attualità e Politica, EqualityLAB

Non puoi definirti antirazzista, se dici “ne*ro” e “di colore”

Ogni volta che si affronta una discussione su discriminazioni, micro aggressioni a sfondo razziale o si parla semplicemente di altre etnie, a molti manca sempre un passaggio in più, ovvero la terminologia. In Italia c’è tantissima confusione a riguardo, probabilmente anche perché in parte si vuole restare ancorati a un certo modo di esprimersi, senza preoccuparsi di quale sia la parola più corretta. Si giustifica il tutto dicendo di “non vedere colori” ma la realtà è che siamo un po’ pigri e che, forse, questa è un’affermazione un po’ razzista. POC e BIPOC  In USA abbiamo la definizione di POC (People Of Color) che sta ad indicare qualsiasi persona di etnia non caucasica, successivamente è stato coniato il termine BIPOC (Black, Indigenous and people of color). Una defi...
Vanessa Incontrada: “Nessuno mi può giudicare”
Attualità e Politica, Body Positivity

Vanessa Incontrada: “Nessuno mi può giudicare”

A poche ore della sua pubblicazione fa il giro del web, con milioni di visualizzazioni e condivisioni: è la copertina n.40 del mese di Ottobre della rivista “Vanity Fair” che ritrae Vanessa Incontrada in un nudo integrale accompagnata dalla forte didascalia “Nessuno mi può giudicare”. Marchetti Simone, direttore di Vanity Fair, giustifica questa scelta dichiarando: «Abbiamo voluto questa copertina per riflettere sul tema della Body Positivity e sulle implicazioni del concetto classico di bellezza sulle nostre vite». https://www.instagram.com/p/CFuDwlKncFA/ Chi è Vanessa Incontrada? Vanessa è una giovane ragazza che vive a Barcellona, figlia di madre spagnola e padre italiano, artigiani che vendono pupazzi di stoffa. All’età di 17 anni, dopo la vittoria ad un concorso di bell...
EqualiLab ha bisogno del tuo aiuto per il prossimo anno. Scopri come supportarci.
Holler Box

Iscriviti alla Newsletter

Holler Box