martedì, Ottobre 27

Fumetti Equali – #2: la salute mentale

Ciao persone!

Siamo di nuovo noi, Annalisa e Mackenzie di Parla con Kitsune!

Siamo alla seconda puntata della nostra rubrica targata EqualiLab Fumetti Equali. Per chi non avesse ancora letto il primo articolo della rubrica (che potete recuperare qui), ogni mese consigliamo quattro fumetti – uno alla settimana, insomma – dedicati a uno specifico tema che crediamo meriti di essere conosciuto da più persone possibili.

Anche la mente ha bisogno di cure

Il 10 ottobre si festeggia la Giornata Internazione della Salute Mentale, istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per sensibilizzare le persone in merito a tutti quei disturbi che nella concezione generale passano spesso in secondo piano, come la depressione, la bipolarità, l’anoressia, la bulimia, la schizofrenia ecc. Se ne parla poco, magari per ignoranza perché non sono facilmente visibili, o per vergogna perché si pensa che siano cose passeggere, di poco conto, non di certo gravi come il rompersi un braccio.

Tuttavia, la salute mentale è necessaria proprio come quella fisica, e i quattro fumetti che vi stiamo per presentare ce lo spiegano benissimo:

  • La mia ciclotimia ha la coda rossa, di Lou Lubie (Comicout): l’autrice racconta il suo percorso con la ciclotimia, una tra le tante forme che può assumere la bipolarità, qui rappresentata come una volpe solo apparentemente innocua. Tra alti e bassi peggio delle montagne russe, Lubie trova comunque un linguaggio semplice, divertente e positivo per far conoscere questo particolare disturbo, così poco affrontato.
  • Rughe, di Paco Roca (Tunué): con il suo tipico stile leggero ma incisivo, il più famoso autore di fumetti spagnolo affronta il tema dell’Alzheimer. Questa è una malattia invece molto nota, che colpisce principalmente le persone anziane ma che è quasi impossibile da comprendere se non la si vive sulla propria pelle. Eppure, Roca riesce egregiamente a offrire una visione chiara ed efficace del disfacimento, lento e inesorabile, della memoria e della sofferenza che può provocare in chi lo vive.
  • Maria e io, di Miguel Gallardo e Maria Gallardo (comma 22): è un tenerissimo racconto sull’autismo, in cui Miguel, papà di Maria, racconta la sua esperienza insieme a una bambina autistica. In sessantaquattro tavole farcite di aneddoti divertenti, il padre offre un quadro piuttosto completo del disturbo della figlia, che aiuta a capire com’è la vita di tutti i giorni insieme a lei. Questo piccolo volume non getta uno sguardo di compassione sul disturbo di Maria e, anzi, lo dipinge teneramente, continuando però a dare informazioni utili e importanti.
  • La leggerezza, di Catherine Meurisse (Edizioni Clichy): ci riporta alla mattina del 7 gennaio 2015, a Parigi, quando la redazione di Charlie Hebdo fu vittima di un attentato terroristico. La protagonista quella mattina era in ritardo, ed è arrivata in redazione quando l’attacco era già iniziato, assistendo così alla morte in diretta di collegh* ed amic*. Da qui si dipana questo bellissimo graphic novel sul disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e sul tentativo di sopravvivere e superare un dolore che cerca di trascinarla sempre più in basso.

Fuori dalle vignette

Trattandosi di questioni che richiedono competenze scientifiche specialistiche (che noi non abbiamo), sappiamo che leggere un fumetto non basta. Possono essere un ottimo punto di partenza, certo, ma, se si vuole andare più in profondità, prima di tutto è bene chiedere a persone competenti in materia.

Comunque, lasciamo qui sotto una serie di altre fonti non fumettistiche per approfondire il tema della salute mentale:

📚 Libri:
Il disturbo bipolare. Una guida per la sopravvivenza, David J. Miklowitz, Giovanni Fioriti Editore

📝 Articoli:
Disturbo ciclotimico, William Coryell, Manuale MSD. Versione per i pazienti
Vivere con il disturbo bipolare, Fuani Marino, il Tascabile
I disturbi dello spettro autistico, Anastasis
Disturbo post-traumatico da stress (PTSD), Maria Luigia S.p.a. Ospedale privato accreditato e Poliambulatorio

📽 Film:
Arrugas – Rughe, di Ignacio Ferreras
Vivere due volte, di Maria Ripoli
Still Alice, di Richard Glatzer e Wash Westmoreland
About a boy – Un ragazzo, di Paul Weitz e Chris Weitz

📺 Serie:
Atypical, Netflix

💻 Video:
La mia nuova vita con il disturbo bipolare! Storytelling e consigli, esmeralda solesin, YouTube
What is Cyclothymia?, Kati Morton, YouTube (inglese)
La ciclotimia: diferencias con el Trastorno Bipolar, Psicoactiva, YouTube (spagnolo)

👤 Account Instagram:
autisticamente.it

🎙 Podcast:
Palinsesto femminista | 20 – Autismi e intersezionalità (con Anita), di cimdrp

🌏 Siti:
alz.org Italia

👥 Progetti e associazioni:
Progetto Itaca Roma e il suo Club Itaca Roma, che offre un servizio di riabilitazione psichiatrica gratuita

Iscriviti alla nostra newsletter! Resta informato sugli ultimi articoli e ricevi contenuti esclusivi.
Website | + posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EqualiLab ha bisogno del tuo aiuto per il prossimo anno. Scopri come supportarci.
Holler Box

Iscriviti alla Newsletter

Holler Box